Diario di una viaggiatrice a terra: giovedì 17 dicembre

Siccome in questo periodo non è possibile viaggiare, mi sento come una gomma bucata rimasta a terra. Come me tantissimi ovviamente, ma ho pensato d’iniziare a scrivere questa sorta di diario per dare sfogo a pensieri: preoccupazioni, gioie, momenti di sconforto e di speranza, …chi più ne ha più ne metta.

Dicembre 17

Un natale a metà

Il natale si avvicina e più di tutto sento la mancanza dei mercatini: le piazze imbandite di ghirlande e lucine, il profumo di vin Brûlé, formaggio, caldarroste e dolci che rendono l’atmosfera calda e accogliente e che ti avvolgono e ti guidano lungo il mercatino.

Mi manca passeggiare fra le bancarelle, scambiare due chiacchiere con gli artigiani che con tanto amore hanno passato l’anno a creare meravigliosi oggetti da vendere. Mi manca sentirmi indecisa su cosa comprare e per chi, e mi manca persino il fatto di sentire freddo ovunque ma non voler ripararsi al caldo per paura di perdersi anche solo un minuto di quell’atmosfera così bella e coinvolgente.

Diario

Vorrei tanto tornare a sentirmi una bambina atterrata nel paese delle meraviglie, mi manca sentire la magia del natale.

Quello che sarebbe dovuto essere il mio 17 dicembre

Quest’anno saremmo dovuti andare a Colmar con la mia famiglia per festeggiare il compleanno di mia mamma. Dovremmo essere immersi fra i sapori del natale e le caratteristiche stradine dell’Alsazia, … e invece siamo a casa. Mi spiace proprio tanto non esser potuta partire…e mi chiedo se le cose fossero state fatte diversamente se magari ora saremmo li oppure no… Arriveranno tempi migliori mi dico, arriverà il momento in cui potremo tornare a viaggiare spensierati e potremo tornare a sentire la magia dei weekend prima di natale.

Dicembre 17

Ecco questi sono i pensieri che hanno assalito la mia mente in questo soleggiato 17 dicembre. Voi come state vivendo questo mese di dicembre un po’ insolito? Avevate pianificato qualche viaggio che non avete potuto fare?
Raccontatemelo nei commenti che mi farebbe piacere condividere le emozioni di questo difficile momento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.